Nelle terre di confine, traversata da Pescasseroli a Scanno

Un trekking in quota e una lunga traversata tra i splendidi borghi di Scanno e Pescasseroli

PERIODO
Giugno-Ottobre

DURATA
2 giorni-1 notte

LUOGO
Pescasseroli, Abruzzo

GRUPPO
8 persone

ALLOGGIO
Rifugio

LUNGHEZZA
12-15 km al giorno

DISLIVELLO
800 m in salita – 1100 m in discesa

DIFFICOLTÀ
(E) Escursionistica

L’escursione non presenta particolari difficoltà tecniche, è necessaria però una buona preparazione fisica per la lunghezza del percorso e l’ampio dislivello da affrontare.

Un itinerario in quota che collega due centri abitati ricchi di storia. Da un lato Pescasseroli, capitale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e località in cui ha inizio il Tratturo Regio. Dall’altro Scanno, resa celebre dagli scatti di molti fotografi che ne hanno immortalato il patrimonio artistico e culturale, dal costume delle donne e dai riti tradizionali. Antichi sentieri ci guidano tra misteriose foreste dai tronchi contorti ed ampie dorsali, dove il verde degli alti pascoli si mescola ad un’affascinante paesaggio lunare.

La storia dell’Appennino Centrale è legata a doppio filo a quella della pastorizia. E’ stata proprio l’azione millenaria dei pastori, più di ogni altra attività umana, a plasmare il territorio, trasformando l’ambiente naturale a proprio vantaggio. Essa ha agito perfino sulla cultura delle popolazioni, influenzandone tradizioni, lingua, arte e gastronomia.

Programma

GIORNO 1 – All’ombra delle foreste
Appuntamento nel pomeriggio a Pescasseroli. Incontro con la guida presso la nostra sede di Largo Molinari e breve spostamento in auto sino al punto di partenza del sentiero. Il percorso si snoda in salita attraverso un’ambiente dove si respira il contatto con la fauna selvatica. Attenderemo la luce del tramonto per coglierne appieno la magica atmosfera, prima di giungere al Rifugio di Terraegna. Cena in rifugio con prodotti locali e pernottamento.
3 ore di cammino · 400 m dislivello in salita

GIORNO 2 – Mondo d’alta quota, il Parco sopra i 2000 metri
Una colazione con prodotti locali e biologici ci lascia il via per una lunga escursione lungo l’imponente dorsale della Montagna Grande. Lasciati i fianchi boscosi del Monte Argatone avremo modo di camminare sulla cresta panoramica che divide il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise dalle montagne del gruppo del Genzana. Giunti al Valico del Carapale inizierà una lunga discesa sino al borgo di Scanno. Nel pomeriggio sosta presso la Pasticceria Di Masso per un buon caffè e per degustare l’ottimo “Pan dell’Orso”. Visita del borgo e rientro verso Pescasseroli in minibus.
7 ore di cammino · 400 m dislivello in salita · 1100 m dislivello in discesa

Costi

Quota di partecipazione
€ 130 / per adulto
€ 120 / per ragazzo (10-14 anni)

Cosa è incluso
Guida e organizzazione
Sistemazione in rifugio
Cena e prima colazione
Utilizzo di torce e binocoli

Cosa è escluso
Tutti i pranzi
Extra e spese personali
Assicurazione infortuni

Cibo e sistemazione

Durante il tour faremo base in un caratteristico rifugio immerso in una delle aree più remote del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Il pernottamento in quota permette di sfruttare al meglio tramonto e alba e massimizzare le possibilità di avvistamento della fauna selvatica.

La sistemazione base è in camera condivisa con la possibilità di utilizzo dei servizi igienici, acqua calda ed energia elettrica. I prodotti sulla tavola del rifugio sono ricercati tra le aziende dell’entroterra abruzzese, per riproporre la cucina tipica e tradizionale, accogliendo i nostri ospiti come a casa.

Per una maggiore energia durante il cammino di rientro, proponiamo una ricca colazione con torte, biscotti, cereali, yogurt, pane fresco e marmellate, ma anche salata con uova e formaggio.

Per il pernottamento è necessario il sacco a pelo o sacco lenzuolo personale.

Periodo consigliato

L’escursione è in programma da Giugno ad Ottobre ma può essere svolta su richiesta anche in altri giorni della settimana.

La partenza dei tour è programmata alle 15. L’ora di inizio e di fine dipende dalla stagione e dalle temperature. Per le disponibilità in tempo reale fai riferimento alle date a calendario.

Cosa portare

Prima di mettersi in cammino è bene ricordare che negli altipiani di montagna l’escursione termica, ovvero lo sbalzo di temperatura tra giorno e notte, può superare i 15°. E’ necessario pertanto portare con se indumenti caldi per poter passare una serata piacevole.

COSA DEVO PORTARE

ABBIGLIAMENTO
Giacca impermeabile
Piumino
Pile o felpa
T-shirt di ricambio
Pantalone da trekking (lungo)
Calzini di ricambio
Scarponi da trekking
Berretto
Guanti leggeri

EQUIPAGGIAMENTO
Zaino da montagna (30-40 litri)
Sacco a pelo/sacco lenzuolo
Coprizaino per la pioggia
Borraccia o thermos (almeno 1 l)
Crema protezione solare
Gel disinfettante
Spazzolino e dentifricio
Asciugamano personale
Ciabatte
T-shirt e pantalone confortevoli per la notte
Kit di emergenza (Compeed®, cerotti, farmaci)
Tappi per le orecchie (consigliati)

COSA VERRÀ FORNITO
Binocolo
Torcia frontale

Garanzia di rimborso Covid

Se il tuo viaggio viene annullato causa Covid, puoi scegliere una nuova data o richiedere il rimborso completo.

Guide locali abilitate

Il nostro team di guide conosce perfettamente il territorio, come gestire il maltempo e come farvi sentire sempre sicuri.

Regala questa esperienza

Con i nostri buoni regalo hai la certezza di fare centro. Un compleanno, il Natale, un’occasione speciale: trovi un buono regalo per ogni esigenza!

Domande frequenti

E' possibile partecipare anche se si viaggia soli?

Naturalmente si, una buona percentuale dei partecipanti è costituita da persone sole. Può essere una buona occasione per incontrare persone e condividere esperienze e passioni.

Possono partecipare i bambini?

L’età minima consigliata per questa attività è di 14+ anni con qualche esperienza pregressa in ambito escursionistico.

Posso riservare una guida per il mio gruppo?

Si, previa disponibilità è possibile richiedere la quotazione per un tour privato.

Cosa succede in caso di maltempo?

Trattandosi di un’attività svolta in ambiente montano può capitare una giornata di maltempo. Le nostre guide si riservano di valutare le condizioni meteorologiche a poche ore dall’evento e, nel caso in cui le stesse non permettessero una completa fruizione dell’esperienza, di rinviare la stessa.

In tal caso è possibile scegliere una nuova data, richiedere un buono regalo per una delle attività a calendario o ottenere il rimborso per la mancata esperienza.

La profonda conoscenza del territorio permette di confermare gran parte degli eventi in programma. Ricorda di avere con te tutto l’equipaggiamento necessario e l’abbigliamento consigliato.

È prevista una copertura assicurativa?

Come da riferimento normativo ogni guida dispone dell’abilitazione all’esercizio della professione ed è in possesso di una polizza assicurativa RCT professionale.

Potete stipulare una polizza integrativa per il vostro viaggio in maniera facile e veloce con World Nomads. Oltre alla classica polizza infortuni è prevista una copertura anche in caso di rinuncia al viaggio per motivi di salute o per la perdita del bagaglio.

Posso arrivare sul posto con i mezzi pubblici?

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso.

DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Pescara si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli.DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli.

Pescasseroli è raggiungibile anche in autobus con il servizio pubblico Tua Abruzzo e collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari delle compagnie Flixbus e Prontobus che effettuano collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

Richiedi informazioni

    Acconsento al trattamento dei miei dati secondo la nota informativa, per la gestione della richiesta.

    Click to Hide Advanced Floating Content

    COVID-19: PRENOTA SENZA RISCHI
    Prenota con la massima flessibilità e cancellazione gratuita fino a 48 ore