I grandi patriarchi della natura - Wildlife Adventures

I grandi patriarchi della natura

0
Prezzo
da€15
Prezzo
da€15
Prenotazione
Informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
* Accetto i Termini di condizioni e Privacy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Disponibili: 15 posti
* Si prega di selezionare tutti i campi richiesti per procedere al passaggio successivo.

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1231
7 ore
Periodo : da Aprile a Novembre
Età consigliata : 10+
Max partecipanti : 15

Nella regione che può vantare quasi la metà del proprio territorio soggetto a riserva naturale, si trovano oltre settanta alberi monumentali, pietre miliari di una storia pluricentenaria. Questo itinerario ci condurrà alla scoperta dei patriarchi naturali del Parco, custodi di memorie e tradizioni di questa terra.

Dettagli

Un ruolo essenziale per la ricchezza e varietà della vita nel bosco è svolto dagli esemplari arborei plurisecolari e colossali di quercia, pino, abete, acero e faggio. La chioma ampia e le ramificazioni profonde di quest’ultimo accompagnate da tronchi spesso semicavi e decrepiti permettono a numerosi animali forestali di trovare ricovero, tana e nidificazione, ma anche momenti di sosta, agguato nutrimento e accoppiamento.

Difficoltà

(E) Escursionistica L’escursione non presenta difficoltà tecniche, si svolge su sentieri di montagna e mulattiere con salite e discese di media pendenza.

Dislivello

400 m in salita e discesa

Lunghezza

8-12 km circa

E dentro alla foresta vado a perdere la mia mente e a trovare la mia anima

John Muir
Quota di partecipazione

Cosa è incluso

  • Guida e organizzazione

Cosa è escluso

  • Trasporti e trasferimenti
  • Extra e spese personali
Itinerario

Day 1I grandi patriarchi della natura

Appuntamento a Pescasseroli alle ore 9 presso la nostra sede di Largo Molinari. Incontro con la guida e breve spostamento in auto verso il punto di partenza dell’itinerario. Una salita dolce all’ombra di grandi patriarchi ci condurrà nel cuore della foresta. Qui avremo modo di ammirare splendidi alberi secolari alternati a tratti di foresta gestita. Informazioni botaniche, curiosità e racconti storici caratterizzeranno la nostra giornata. Pranzo al sacco e rientro a valle programmato per le ore 16.

Punti di forza
  • Storie e leggende di molti patriarchi verdi
  • I cavalli al pascolo brado sugli immensi spazi dell'altipiano di Camporotondo
  • La frescura e la pace che regna in quest'angolo di foresta
Cosa portare

Le escursioni prevedono una buona attività fisica è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking, meglio se impermeabili. Occhiali da sole, guanti e berretto di lana, indumenti caldi e antivento, una t-shirt di ricambio. Spray repellente per gli insetti e creme solari soltanto se inodori.

Come arrivare

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

 

Immagini