Rifugio di Prato Rosso, nel Parco Nazionale d'Abruzzo - Wildlife Adventures

Rifugio di Prato Rosso

Pescasseroli (1536 m slm) - Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Il Rifugio Principessa Maria di Piemonte, più comunemente conosciuto come Rifugio di Prato Rosso è situato a Pescasseroli e immerso in una delle più belle e interessanti faggete del territorio dell’area protetta. Costruito negli anni ’30 per volontà del fondatore del Parco Nazionale d’Abruzzo Erminio Sipari rappresenta l’unico rifugio di proprietà dell’Ente sulla sinistra orografica del Fiume Sangro.

La struttura è stata realizzata in pietra a faccia vista e cemento, da maestranze locali. Al pian terreno è presente il locale giorno con camino, cucina e un piccolo bagno. All’interno una scala a pioli permette di raggiungere un doppio soppalco in legno e il locale notte con 9 comodi posti letto. Una vasca di accumulo dell’acqua piovana realizzata sotto il rifugio garantisce una riserva (non potabile) anche nel periodo estivo. Dal rifugio la prima sorgente utile si trova a 1.30 ore di cammino salendo lungo il sentiero A6 Vallone dello Schiappito-Monte Marsicano o all’interno della valle di Terraegna.

Accesso al rifugio

Da Pescasseroli
La Canala – Prato Rosso
Sentiero A1-A9 PNALM
Dislivello 370 mt
Durata 2 ore

Da Bisegna
Bisegna – Prato Rosso
Sentiero A1 PNALM
Dislivello 600 mt
Durata 4 ore

Da Scanno
Scanno – Valico del Carapale
Sentiero A3-A1 PNALM
Dislivello 1050 m
Durata 5 ore

La Serra della Terratta al tramonto

Itinerari consigliati

Il Rifugio di Prato Rosso, grazie alla sua posizione, rappresenta la base ideale per esplorare tutto il gruppo del Monte Marsicano, della Terratta e del Carapale.

Monte Argatone (Sentiero W3 PNALM) 2 ora
Valico del Carapale (Sentiero A1-A3 PNALM) 2 ore
Valico della Corte (Sentiero A1-A4 PNALM) 2 ore
Monte Marsicano (Sentiero A1-A6 PNALM) 4 ore

Specie osservabili

L’escursione che conduce al rifugio di Prato Rosso attraversa ambienti vari e affascinanti in ogni stagione. Le possibilità di incontro con la fauna del Parco sono molteplici. Tra tutte meritano indubbiamente attenzione alcune specie in Direttiva Habitat.

Il raro picchio dorsobianco è considerato una specie da boschi primordiali

Allocco Strix aluco (Linnaeus, 1758)
Astore Accipiter gentilis (Linnaeus, 1758)
Balia dal collare Ficedula albicollis (Temminck, 1815)
Cerambice del faggio Rosalia alpina (Linnaeus, 1758)
Falco pellegrino Falco peregrinus (Tunstall, 1771)
Lupo appenninico Canis lupus italicus (Linnaeus, 1758)
Orso bruno marsicano Ursus arctos marsicanus (Altobello, 1921)
Picchio dorsobianco Picoides leucotos lilfordii (Bechstein, 1803)
Rampichino alpestre Certhia familiaris (Linnaeus, 1758)
Ululone appenninico Bombina pachypus (Bonaparte, 1838)

Vuoi saperne di più?

Prenotazioni

Il rifugio è accessibile tutto l’anno ma, almeno per ora, non è gestito secondo il modello alpino. Pertanto per poterlo utilizzare è necessario prenotare e richiedere le chiavi presso la nostra sede o partecipare alle numerose iniziative a calendario.

20

a partire da
Seguici anche su

Instagram

#rifugiopratorosso

Siamo talmente presi dalle tante attività in natura che non abbiamo avuto modo di raccontarvi nulla dell'ultima settimana. 

Siamo certi che queste quattro immagini scattate da @marco_indiopix descrivano pienamente la magia e l'atmosfera delle nostre serate in quota. 

#abruzzo #parconazionaledabruzzo #summer #bearwatching #mountainlovers #naturelovers #naturephotography #pescasseroli #rewildingapennines #centralapennines #visititaly #visitabruzzo
🇮🇹 Il #rifugioterraegna continuerà anche quest’anno a ospitare famiglie e piccoli gruppi di escursionisti in visita al #parcoabruzzo. Il rifugio nasce dal recupero di un ricovero pastorale situato lungo il sentiero A1 del PNALM che collega i due centri abitati di #Pescasseroli e #Bisegna. E’ caratterizzato da una spaziosa sala pranzo con stufa a legna, cucina e due camere in grado di ospitare coppie per un soggiorno romantico o gruppi di escursionisti che desiderano esplorare una delle più affascinanti e remote aree del Parco. Dispone di un totale di 10 posti letto, acqua calda ed energia elettrica. La scarsa presenza di segnale telefonico garantisce una completa immersione in natura. Il traffico veicolare è controllato in maniera da assicurare l’esperienza più remota possibile.

🇬🇧 The newly renovated Bisegna refuge offers warm Italian hospitality, cuisine and a magical spot to rest in the mountains. Set high up in the mountains, resting on the saddle between Pescasseroli and Bisegna, the mountain refuge offers guests a unique setting to rest and spend the night. The area is home to great wildlife including bear, wolf, wild boar and deer to name a few. The surroundings are communal lands and often free grazing horses or cattle pass by. This quaint mountain top cottage has a hearty main area with a wood burning stove for heating and cooking, a cozy seating area for meals and a kitchen. Two rooms accommodate romantic stays from two guests sharing or larger groups of twelve exploring and hiking in the area.The mountain refuge has the necessary creature comforts like hot water and some limited electricity, but mobile connection is scarce and provides you with the perfect getaway. 

#summer #naturelovers #naturephotography #mywildlife #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #trekking #trekkingabruzzo #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #rewildingeurope #forest #unesco #biodiversity #nature #parconazionaledabruzzo #mountaincabin  #cabinporn #vacation #cabin

Photo © Umberto Esposito / Marco Buonocore - Wildlife Adventures
Il sole è appena tramontato dietro il crinale e la foresta affonda lentamente nell’ombra. Ciononostante vale la pena di aspettare ancora un attimo prima di accendere la torcia e godere dell’incertezza di questo momento. Secoli di persecuzione hanno modificato le abitudini degli animali che, per sfuggire alla presenza umana, hanno assunto ritmi di attività prevalentemente incentrati nelle ore notturne.

E' in arrivo un nuovo appuntamento di Storie di lupi e pastori. Durante questo viaggio attraverseremo il territorio di una famiglia di lupi e un intreccio di storie ci terrà compagnia per cena, in rifugio e intorno al fuoco.
.
.
.
🇬🇧 The sun has just set behind the crest and the forest slowly melts into the shadows. In the progressing darkness, you rapidly find yourself immersed in the bluish and undefined atmosphere of the nightfall. Centuries of persecution, however, have modified the habits of the animals, which, to escape human presence, have focused the rhythms for their activities mainly on the night time. 

We have two spaces for the next Tales of wolves and shepherds. During this tour we travel together in one of Abruzzo´s wolf territories then, several tales will keep us company during the dinner, in the shelter, near the fireplace.
.
.
#summer #naturelovers #naturephotography #mywildlife #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #trekking #trekkingabruzzo #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #rewildingeurope #bisegna #forest #unesco #biodiversity #nature #parconazionaledabruzzo #parcoabruzzo #pnalm #rifugioterraegna #pescasseroli #wolves #wolf
.
.
Photo © Umberto Esposito - Wildlife Adventures
Questo fine settimana abbiamo il privilegio di tornare in quota lungo sentiero che dal piccolo borgo di Civitella Alfedena sale nella Val di Rose. Dopo aver camminato a pieni polmoni all’interno di un bosco di faggio si ammirano splendidi panorami verso il Lago di Barrea e il Monte Petroso. Dal Valico di Passo Cavuto ci si affaccia sulle profondità della Camosciara e dallo storico Rifugio di Forca Resuni si scoprono la Val Canneto e il versante laziale del Parco. Un succedersi di scenari e di vedute mozzafiato, un percorso magnifico e vario che racchiude l’essenza stessa di un Parco.

#summer #naturelovers #naturephotography #mywildlife #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #trekking #trekkingabruzzo #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #rewildingeurope #valdirose #civitellaalfedena #forest #unesco #biodiversity #nature #parconazionaledabruzzo #parcoabruzzo #pnalm

Photo © Umberto Esposito - Wildlife Adventures
Nell’oscurità le sagome degli animali si confondono con le ombre: una martora pattuglia la foresta in cerca di prede. Oggi le foreste primarie e vetuste di faggio sono molto rare. Sopravvivono soltanto nelle zone lontane dalle strade, o come risultato di peculiari circostanze storiche, quali le prime iniziative di protezione. 
Nel periodo attuale che vede degrado e distruzione forestale, consumo di suolo a discapito degli ambienti naturali, la protezione delle rimanenti foreste vetuste e delle aree naturali deve essere considerata una delle massime priorità delle politiche di conservazione della natura a livello nazionale e internazionale. 
La riperimetrazione del Parco Regionale Sirente Velino proposta in questi giorni dalla Regione Abruzzo ha dell'incredibile, è contraria a ogni logica, non solo tecnico-scientifica di continuità e tutela ambientale, ma anche amministrativa e di buon senso. Quando si inizierà davvero ad investire energie e risorse su proposte concrete che siano in grado di coniugare le reali esigenze del territorio, la salvaguardia e la sostenibilità ambientale?

Photo Bruno D'Amicis/Umberto Esposito - Silva.pictures 2018

#summer #naturelovers #naturephotography #mywildlife #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #trekking #trekkingabruzzo #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #rewildingeurope #astore #forest #unesco #biodiversity #nature
"Con il sole la radura prima cupa e appiattita dal buio, scura nelle doline e con i colori dei fiori spenti, sembrò destarsi dal silenzio e dalla piatta uniformità di forme e colori.

I dossi e le conche presero la loro forma ondulata, tormentata di pietre grandi e piccole. Le ombre dei faggi, alti sui lati della radura verso la Serra, si proiettarono lunghe sul pascolo.... L'#orso si incamminò verso la valle; attraversò la radura e penetrò nella #foresta: risalì lento le pendici verso il suo ricovero..." Le nostre esperienze in #natura si mescolano alle parole de "I giorni dell'orso bruno". Inizia una nuova stagione fatta di albe, tramonti e lunghe, lunghissime attese. Giornate di ricerca estenuanti arricchite da brevi istanti di emozione.
.
. 
#spring #naturelovers #naturephotography #mywildlife #wildlifeadventures #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #pescasseroli #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #UNESCO #biodiversity #rewildingeurope #bears #wonderful_places #green #sunrise .
.
Foto @marco_indiopix
A fronte di una riduzione dei numeri che negli anni ’90 arrivò a sfiorare la completa scomparsa di questa specie dal territorio italiano, nel cuore dell'Appennino e a sole due ore da grandi città come Roma, Napoli e Pescara, continua la sopravvivenza della piccola popolazione di Orso bruno marsicano. 
Una favola che ha dell'incredibile in un paese ricco sì di biodiversità ma fortemente antropizzato e duramente colpito da decine, centinaia di progetti scellerati.

Da questa settimana e per tutta la stagione estiva, tornano i laboratori didattici per i più piccoli 🐻🐝. Attraverso giochi in natura, brevi passeggiate e storie sorprendenti, scopriremo dove vivono gli orsi e impareremo a conoscere le loro particolari abitudini.

Foto @marco_indiopix

#spring #naturelovers #naturephotography #mywildlife #wildlifeadventures #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #pescasseroli #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #UNESCO #biodiversity #rewildingeurope #bear #bears #green #kids
Il lupo è un animale elusivo, sospettoso, prudente, intelligente e fondamentalmente notturno. Anche nelle zone dove è presente in maniera stabile gli avvistamenti sono rari e durano quasi sempre una frazione di secondo. 
Il mattino che abbiamo osservato un'intera famiglia in perlustrazione eravamo già estasiati per lo splendido contesto naturale che ci circondava. Sapevamo di poter contare sui segni della loro presenza, ma non immaginavamo di poter assistere a uno degli incontri più emozionanti della stagione.

I piccoli nati a Maggio stanno per uscire dalla tana e conosceranno nei prossimi giorni la morbida luce del sottobosco e il loro primo sito di rendez-vous. Buona vita cuccioli... Foto @marco_indiopix

#spring #naturelovers #naturephotography #mywildlife #wildlifeadventures #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #pescasseroli #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #UNESCO #biodiversity #rewildingeurope #wolf #wolves #green
In queste settimane di Maggio si concentrano numerosi avvenimenti sorprendenti. Girovagando nei sottoboschi umidi e freschi e in pochissime località del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise crescono fioriture meravigliose, inconsapevoli forse della loro bellezza. 
Tra queste non può non avere menzione la Scarpetta di Venere (Cypripedium calceolus), l’orchidea più grande e tra le più rare presente in Italia. Viene spontaneamente protetta da decine di anni ma a partire dal 2016, grazie al progetto #FLORANET LIFE, la conservazione in situ di questa fioritura e di altre sei specie minacciate, comprende anche il rinforzo delle popolazioni esistenti, condizionate dalle attività umane, dal pascolo intensivo e dai cambiamenti climatici.

Siamo ancora in grado di provare sensazioni di stupore e di meraviglia davanti alla ciclicità di Madre Natura? 
#spring #naturelovers #naturephotography #mywildlife #wildlifeadventures #yourabruzzo #visitabruzzo #abruzzo #pescasseroli #centralapennines #visititaly #italy #wilderness #nature #UNESCO #biodiversity #rewildingeurope #trees #green #green