• Valeria evidenzia i segni del passaggio di un orso

Piccoli esploratori, alla scoperta delle tracce degli animali

0
Prezzo
da€10
Prezzo
da€10
Prenotazione
Informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
Disponibili: 15 posti
* Si prega di selezionare tutti i campi richiesti per procedere al passaggio successivo.

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

496
3 ore
Periodo : Maggio / Settembre
Età consigliata : 5+
Max partecipanti : 15

Sapete riconoscere l’impronta di un cinghiale? E quella di un lupo? Spesso non è possibile osservarli direttamente, ma attraverso le loro tracce possiamo scoprire segreti e curiosità di ogni singola specie e conoscere molte altre storie!

Dettagli

Gli animali non si vedono…ma ci sono! Sul far della sera e nel buio della notte gli animali selvatici si muovono per cercare cibo, un luogo sicuro per il riposo o semplicemente per spostarsi da una valle all’altra. Al mattino, sul terreno umido o innevato, è facile scoprire tanti piccoli disegni dalle forme strane e divertenti. Sono le tracce e le impronte di un passaggio silenzioso. Con sensi acuti, come veri esploratori, ci divertiremo a scoprire l’ambiente circostante. Con occhi diversi impareremo a riconoscere i saltelli della lepre, lo zig zag della volpe, il passo costante del lupo. Interpretando il loro percorso scopriremo le abitudini, il sesso, la territorialità e molte altre storie dei veri abitanti del Parco.

Difficoltà

(T) Turistico L’escursione non presenta difficoltà tecniche, si svolge su sentieri di montagna in buona parte boscate con salite e discese di bassa pendenza. Il percorso è adatto anche a famiglie con bimbi piccoli.

Dislivello

150 m in salita e discesa

Lunghezza

4 km circa a/r

Quota di partecipazione

Cosa è incluso

  • Guida e organizzazione

Cosa è escluso

  • Trasporti e trasferimenti
  • Extra e spese personali
Itinerario

Day 1Piccoli esploratori, alla scoperta delle tracce degli animali

Appuntamento a Pescasseroli alle ore 16. Incontro con la guida presso la nostra sede di Largo Molinari e breve spostamento in auto. Un’attività di benvenuto sarà l’occasione per conoscere l’ambiente circostante e i suoi abitanti. Passeggiando nel territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ci divertiremo a scoprire i passaggi della fauna selvatica e a svelare piccoli segreti attraverso divertenti attività per i ragazzi. Il rientro a valle è programmato per le 19.

Punti di forza
  • La riscoperta dei ritmi lenti della natura
  • Un laboratorio in natura e giochi di scoperta per i più piccoli
Cosa portare

E’ consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking leggero. Uno zainetto con snack e acqua.

Come arrivare

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

Immagini