Tra le sorgenti della Val Fondillo in mountain bike

0
Prezzo
da€35
Prezzo
da€35
Prenotazione
Informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
26 Aprile 2019
Disponibili: 8 posti
* Si prega di selezionare tutti i campi richiesti per procedere al passaggio successivo.

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

171
3 ore
Periodo : Aprile / Ottobre
Età consigliata : 14+
Max partecipanti : 8

La Val Fondillo è indubbiamente una delle valli più conosciute del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Attraversata dal torrente omonimo è ricchisima di sorgenti tra cui spiccano quelle della Tornareccia e della Grotta delle Fate. Grazie all’utilizzo delle mountain bike a pedalata assistita e di una guida naturalistica avremo modo di conoscerla e di ammirare il paesaggio che si apre verso la Serra delle Gravare e la foresta vetusta di Cacciagrande, oggi patrimonio mondiale dell’umanità.

Dettagli

Con la e-mtb le salite diventano un momento di godimento e il paesaggio che ci circonda non passa in secondo piano. La fatica diminuisce e si alza la soglia dell’attenzione sui luoghi attraversati.

Difficoltà

(S1) Competenze basilari di tecnica di guida Sul percorso si troveranno piccoli ostacoli come radici poco sporgenti e piccole pietre. Gli ostacoli possono essere tutti superati con capacità di guida basilari.

Dislivello

200 m in salita e discesa

Lunghezza

12 km circa a/r

Fondo stradale

Sterrato 80% – Sentiero 20%

Quota di partecipazione

Cosa è incluso

  • Guida e organizzazione
  • Noleggio e-mountain-bike
  • Noleggio casco e zaino
  • Aperitivo con prodotti locali

Cosa è escluso

  • Trasporti e trasferimenti
  • Extra e spese personali
Itinerario

Day 1Tra le sorgenti della Val Fondillo in mountain-bike

Appuntamento presso il parcheggio della Val Fondillo alle ore 15. Incontro con la guida, presentazione del programma e consegna delle attrezzature. Una facile escursione ci condurrà a ridosso del torrente Fondillo e delle sue sorgenti sino a raggiungere il piccolo rifugio di Acquasfranatara. Qui avremo modo di effettuare un piccolo aperitivo a base di prodotti biologici e locali. Il rientro a fondovalle è programmato per le 18.30.

Punti di forza
  • Panorami e colori suggestivi al margine della foresta
  • La possibilità di bere acqua pura di sorgente
  • Un aperitivo con prodotti biologici e locali nello Stazzo di Acquasfranatara
Mountain bike

I gruppi sono ridotti a un massimo di 8 partecipanti assieme al nostro tour-leader. Per offrirvi il meglio abbiamo selezionato le Fathom E+ di Giant Bicycles. Si tratta di un’ottima scelta per XC e terreni singletrack. Un telaio leggero in alluminio e una struttura adatta ai trail aiutano a sperimentare la corsa su strada come mai prima d’ora. La tecnologia del motore SyncDrive Sports offre un potenza fluida e istantanea che permette di divertirsi su tutti i tipi di terreno.

Ovviamente sei libero di organizzarti diversamente se lo desideri, utilizzando la tua mountain bike e partecipando alle attività guidate con una quota ridotta. Devi solo comunicarcelo al momento dell’iscrizione.

Cosa portare

E’ consigliabile un abbigliamento sportivo e a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, scarpe da ginnastica o da escursionismo leggero. Uno zainetto con snack e acqua per la giornata.

Come arrivare

La Val Fondillo ricade nel territorio del piccolo paesino di Opi. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli e successivamente sino ad Opi, si supera il centro abitato di 1 km per poter accedere nella comoda area servizi. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli e successivamente sino ad Opi, si supera il centro abitato di 1 km per poter accedere nella comoda area servizi. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Villetta Barrea. Si supera il centro abitato in direzione Pescasseroli e dopo 5 km si entra nella comoda area servizi.

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

Immagini