• Ciaspolata al Rifugio Terraegna e visita alle foreste patrimonio UNESCO

Ciaspolata al Rifugio Terraegna e visita alle foreste patrimonio UNESCO

0
Prezzo
da€20
Prezzo
da€20
Prenotazione
Informazioni
Nome e Cognome*
Indirizzo email*
La tua richiesta*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Disponibili: 15 posti
* Si prega di selezionare tutti i campi richiesti per procedere al passaggio successivo.

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1062
7 ore
Periodo : Dicembre / Aprile
Età consigliata : 10+
Max partecipanti : 15

Una piacevole ciaspolata ci condurrà su una terrazza panoramica da cui è possibile osservare le principali vette dell’Appennino centrale e di ammirare i piccoli nuclei di foresta vetusta del Parco. La discesa verso il Rifugio di Terraegna offre una pausa rilassante e la possibilità di pranzare a ridosso delle grandi praterie utilizzate da cavalli semi-selvatici, cervi, volpi e lupi.

Dettagli

All’interno del territorio del Parco sono stati trovati piccoli nuclei di foresta dove i faggi raggiungono o superano i 500 anni di età. Questi alberi, nati prima della fine del Medioevo e dell’arrivo sul Continente Americano da parte di Cristoforo Colombo, sono risultati essere, non solo i faggi più vecchi d’Europa, ma anche le caducifoglie più longeve dell’intero Emisfero settentrionale! Durante questa suggestiva escursione avremo modo di conoscere alcuni aspetti di questo ecosistema così complesso.

Difficoltà

(E) Escursionistica L’escursione non presenta difficoltà tecniche, si svolge su sentieri di montagna e mulattiere con salite e discese di media pendenza.

Dislivello

400 m in salita e discesa

Lunghezza

8-12 km circa

E dentro alla foresta vado a perdere la mia mente e a trovare la mia anima

John Muir
Quota di partecipazione

Cosa è incluso

  • Guida e organizzazione
  • Noleggio kit ciaspole e bastoncini

Cosa è escluso

  • Pranzo con prodotti biologici e locali
  • Trasporti e trasferimenti
  • Extra e spese personali
Itinerario

Day 1La valle di Terraegna e le foreste patrimonio UNESCO

Appuntamento a Pescasseroli alle ore 9 presso la nostra sede di Largo Molinari. Incontro con la guida e breve spostamento in auto verso il versante nord del Parco. Una ripida salita dalla Valle dell’Atessa ci permetterà di raggiungere il maestosi pianori di Macchia di Rose e di Terraegna. Qui avremo modo di ammirare splendidi alberi secolari e di ridiscendere nell’accogliente Rifugio di Terraegna per il pranzo. Dopo aver preso un buon caffè ci inoltreremo nel Vallone Filarello che con la sua atmosfera selvaggia per poter raggiungere nuovamente le auto.

Punti di forza
  • La reale possibilità di incontrare cervi, lupi e orsi in natura
  • Il pranzo in rifugio accanto al camino e con atmosfera rilassante
  • I racconti e le storie dei pastori abruzzesi che per secoli hanno abitato queste montagne
Cosa portare

Le escursioni prevedono una buona attività fisica è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking, meglio se impermeabili. Occhiali da sole, guanti e berretto di lana, indumenti caldi e antivento, una t-shirt di ricambio.

Come arrivare

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

 

Immagini