La Camosciara, in punta di piedi e senza fretta

Da EUR 10

Una facile passeggiata in una delle valli più conosciute del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Ai piedi di questo anfiteatro dolomitico,
caratterizzato da alte vette e pareti ricoperte di boschi, si respira la storia del Parco e ci si sofferma attoniti ad ammirare il paesaggio. Il torrente Scerto, con il suo vociare, disegna nel cuore della faggeta un percorso alternato da salti di roccia e piccole cascate.

PROSSIMI APPUNTAMENTI
Domenica 30 Dicembre 2018
Giovedì 3 Gennaio 2019

Da EUR 10

Prenota

Lungo l'escursione è possibile soffermarsi su alcuni degli endemismi che hanno reso celebre la vallata. Tra le rocce e all'ombra delle grandi foglie di farfaraccio cresciute lungo le rive del torrente Scerto, vivono diversi anfibi e una flora davvero esclusiva. Nel periodo primaverile si trovano infatti la pinguicola Vallis Regia e la scarpetta di Venere, due delle specie floristiche più rare e preziose del Parco. 

SCHEDA TECNICA

PARTENZA Ore 9 RIENTRO Ore 13
DIFFICOLTA' Escursionistica (T) L'escursione si svolge interamente su percorso pedonale e in piccola parte su sentiero di montagna con salite e discese di media pendenza.
DISLIVELLO 200 mt in salita e in discesa
LUNGHEZZA 6 km circa​​ a/r 

PROGRAMMA

Appuntamento a Pescasseroli alle ore 9. Incontro con la guida presso la nostra sede di Largo Molinari e spostamento in auto sino al punto di partenza del sentiero. Una semplice passeggiata attraverso un bosco misto e muretti a secco ci condurrà nel cuore della faggeta, per ammirare le Cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle. Un'affascinante viaggio di scoperta nel luogo simbolo dell'Area Protetta. Il rientro a valle è programmato per ora di pranzo.


QUOTA INDIVIDUALE

€ 10,00 per persona
€ 6,00 per i ragazzi dai 6 ai 14 anni

COMPRENDE
Guida e organizzazione

NON COMPRENDE
Eventuali brevi spostamenti in auto
Extra e spese personali


COSA PORTARE

E' consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la salita. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking, indumenti caldi e antivento, guanti, berretto di lana. 

PRENOTAZIONI

E' possibile inoltrare la prenotazione direttamente online compilando il modulo di iscrizione e inviando l'acconto richiesto a garanzia della prenotazione. Il saldo potrà essere effettuato direttamente sul posto a conclusione delle attività. Per chi non è in possesso di una carta di credito è possibile richiedere l'iscrizione via mail all'indirizzo info@wildlifeadventures.it e anticipare l'importo dell'acconto tramite bonifico bancario. 

COME ARRIVARE

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

In evidenza

  • La riscoperta dei ritmi lenti della natura
  • La possibilità di bere acqua pura di sorgente
  • I maestosi esemplari di pino nero sulle balze meno accessibili
  • Le fioriture della Scarpetta di Venere e della Pinguicola Vallis Regia

Itinerario

  1. Pescasseroli