Il bramito dei cervi in Abruzzo

Un fine settimana fotografico nel territorio del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Un appuntamento dedicato a pochi partecipanti, con pernottamento in rifugio e una totale immersione in natura.

 

IN PROGRAMMA

Venerdì 21 Settembre 2018 – Domenica 23 Settembre 2018

Tra Settembre e Ottobre, quando per i cervi cade la stagione degli amori, questo territorio offre l'opportunità di vivere un'esperienza davvero particolare. I maschi emettono il suggestivo bramito che riecheggia nella foresta durante tutto il giorno. I bramiti e i combattimenti per la conquista delle femmine, permettono di immergersi nella natura più profonda del Parco. Gli itinerari programmati saranno presentati su cartografia digitale e schermo gigante. Verrà inoltre organizzato un incontro con il personale del Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise per approfondire i valori naturalistici di questa area protetta. Un professionista del settore fotografico metterà a disposizione la sua esperienza per ottimizzare le tecniche di ripresa foto e video.

COSA POSSO IMPARARE

Un’esperienza educativa, dedicata agli appassionati di natura e fotografia, che desiderano ampliare le proprie conoscenze pratiche e scoprire luoghi straordinari con la guida sapiente e sicura di esperti e professionisti di settore.

- Biologia e aspetti etici sulle specie osservate;

- Elementi base della tecnica fotografica;

- Scelta dell'attrezzatura fotografica;

- Consigli pratici di ripresa sul campo;

- L’utilizzo creativo dell’accoppiata tempi-diaframmi;

- Come ottenere il meglio dalla propria macchina fotografica;

PROGRAMMA

GIORNO 1

Arrivo a Pescasseroli in mattinata, sistemazione dei partecipanti in albergo e presentazione della guida. Ore 14 presentazione del programma e lezione introduttiva presso lo spazio formativo di Largo Molinari. Breve spostamento in auto e attività di ripresa fotografica. In serata rientro in albergo cena e pernottamento.

GIORNO 2

All'alba partenza per un'escursione lungo il versante sud del Marsicano. Rientro in tarda mattinata a valle, pranzo libero e raduno dei partecipanti. Nel pomeriggio trasferimento al Rifugio di Prato Rosso e partenza per una escursione in uno dei luoghi più belli e suggestivi del Parco per poter assistere e ammirare i rituali amorosi dei cervi durante la stagione del bramito. Rientro in tarda serata in rifugio. Cena tipica e pernottamento.

GIORNO 3

All'alba prima colazione e partenza per un nuovo itinerario in quota per poter osservare questi splendidi ungulati alle prime luci del mattino. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio rientro a valle, attività di visualizzazione e postproduzione delle immagini in aula. In serata breve sessione a ridosso del Lago di Barrea.


QUOTA INDIVIDUALE

COMPRENDE

Guida e organizzazione
Escursioni e esercitazioni sul campo
Sistemazione in albergo e rifugio
Le lezioni, come da programma, con l’ausilio di un videoproiettore

 

NON COMPRENDE

Eventuali brevi spostamenti in auto
Extra e spese personali


DOCENTE

Umberto Esposito è una guida di montagna e un fotografo che lavora a cavallo tra Abruzzo e Molise una delle rare zone dell’Europa Occidentale dove, nelle vaste foreste di faggio che ammantano i monti o nelle alte praterie rupestri, è ancora possibile imbattersi in animali come l’Orso marsicano, il Camoscio appenninico, il Lupo e l’Aquila reale. Un incontro alla fine degli anni novanta con gli orsi presenti nella valle e l’emozione per le prime immagini realizzate, lo hanno guidato verso quella che oggi è diventata la sua professione. Crescendo ha avuto modo di esplorare, conoscere e apprezzare queste montagne. Oggi cerca di trasmettere quelle stesse emozioni provate da ragazzo a coloro che frequentano con lui i sentieri e le montagne dell’Appennino Centrale. Ha pubblicato articoli ed immagini su Oasis, Trekking&Outdoor, DOVE Viaggi, DRepubblica, Speciale “Qui Touring” del Touring Club Italiano. E’ co-autore del progetto Forestbeat a sostegno della candidatura UNESCO per le foreste del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

COSA PORTARE

Le escursioni prevedono una buona attività fisica è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking, meglio se impermeabili. Guanti e berretto di lana, indumenti caldi e antivento, una t-shirt di ricambio nello zaino giornaliero. Fortemente consigliati vestiti dai colori tenui e naturali.

PRENOTAZIONI

E' possibile inoltrare la prenotazione direttamente online compilando il modulo di iscrizione e inviando l'acconto richiesto a garanzia della prenotazione. Il saldo potrà essere effettuato direttamente sul posto a conclusione delle attività. Per chi non è in possesso di una carta di credito è possibile richiedere l'iscrizione via mail all'indirizzo info@wildlifeadventures.it e anticipare l'importo dell'acconto tramite bonifico bancario. 

COME ARRIVARE

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

 

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

In evidenza

  • Luci e colori sulle montagne dell'Appennino Centrale
  • Un'escursione a ridosso delle foreste vetuste patrimonio naturale UNESCO
  • La buona cucina, serate accanto al fuoco acceso e un buon Montepulciano d’Abruzzo

Itinerario

  1. Pescasseroli
  2. Monte Marsicano
  3. Rifugio di Prato Rosso
  4. Valle di Corte