Bear watching nel Parco Nazionale d'Abruzzo

Richiedi prenotazione

Durante questa suggestiva escursione dedicata all'Orso bruno marsicano, specie simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, sfrutteremo la luce crepuscolare e le tecniche di osservazione a distanza per ottimizzare le possibilità di avvistamento. In serata effettueremo una cena al sacco e il rientro a valle sarà caratterizzato da uno splendido cielo stellato.

Richiedi prenotazione

PROSSIMI APPUNTAMENTI
Tutti i Martedì, Giovedì, Venerdì e Sabato da Giugno a Settembre

Il nostro scopo è naturalmente quello di osservare gli orsi in natura e di godere la migliore delle osservazioni ma anche di fornire agli ospiti informazioni sull’ecologia dell’orso, sulla sua alimentazione e sullo stato di conservazione. In questa maniera i partecipanti potranno ottenere un’ esperienza completa sull’orso dell’Appennino centrale.

SCHEDA TECNICA

DIFFICOLTA' Escursionistica (E) L'escursione non presenta difficoltà tecniche, si svolge su sentieri di montagna in buona parte boscate con salite e discese di media pendenza. E' ncessario un piccolo impegno fisico e spirito di adattamento durante la fase di osservazione. 

DISLIVELLO 400 mt in salita e in discesa

LUNGHEZZA: 10 km circa​​ a/r 

PROGRAMMA

Appuntamento a Pescasseroli alle ore 15. Incontro con la guida presso la nostra sede di Largo Molinari. Breve spostamento in auto sino al punto di attacco del sentiero e partenza per l’escursione. Lungo il percorso verranno evidenziati gli aspetti legati alla biologia dell’Orso e i segni del suo passaggio. Dopo circa due ore di cammino arriveremo sui punti di osservazione. Il rientro è in serata con la magia del cielo stellato a farci compagnia.


QUOTA INDIVIDUALE

COMPRENDE

Guida e organizzazione
Utilizzo di torce, binocoli e fieldscope Nikon
Il sostegno ai progetti di Salviamo L’Orso Onlus

NON COMPRENDE

Eventuali brevi spostamenti in auto
Cena al sacco ed extra personali


COSA PORTARE

Le escursioni prevedono una buona attività fisica è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di potersi alleggerire durante la giornata. E’ necessario avere una giacca impermeabile, pantaloni lunghi e scarponcini da trekking, meglio se impermeabili. Occhiali da sole, guanti e berretto di lana, indumenti caldi e antivento, una t-shirt di ricambio. Spray repellente per gli insetti e creme solari soltanto se inodori.

COME ARRIVARE

Pescasseroli è il centro principale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la più antica area protetta d’Italia, da quasi un secolo a garanzia della vita in armonia con la natura. E’ facilmente raggiungibile in auto attraverso tre punti di accesso. DA ROMA (A24 Roma-L’Aquila) In auto da Roma si percorre l’autostrada A24 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA PESCARA (A25 Roma-Pescara) In auto da Roma si percorre l’autostrada A25 fino al casello di Pescina. Si prosegue sulla SR83 o sulla SP17 sino a Pescasseroli. DA NAPOLI (A1 Napoli-Roma) In auto da Napoli si percorre l’A1 fino al casello di Caianello. Si imbocca la SS85 per Venafro e si prosegue sulla SR83 sino a Pescasseroli

E’ possibile arrivare anche in autobus con collegamenti giornalieri da Castel di Sangro e da Avezzano. Consulta gli orari su www.tuabruzzo.it I collegamenti in treno sono soltanto sino alla stazione di Avezzano. Per chi proviene da Roma è anche possibile consultare gli orari della compagnia Prontobus che effettua collegamenti dagli aeroporti di Roma e Ciampino verso l’Abruzzo.

In evidenza

  • Piccoli gruppi di persone, in maniera da potervi fornire attenzione adeguata
  • La reale possibilità di incontrare in natura la specie simbolo del Parco
  • Panorami e colori suggestivi al margine della foresta
  • La cena al tramonto con atmosfera rilassante e uno splendido cielo stellato al rientro

Itinerario

  1. Pescasseroli