I rifugi del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Quale migliore occasione per grandi avventure in natura?

Vivi la magia di una notte in rifugio!

L'elegante camera matrimoniale nel Rifugio di Terraegna

Rifugio di Terraegna

Bisegna (1780 m slm)

Il Rifugio di Terraegna nasce dal recupero completo di uno stazzo montano situato su una sella tra Pescasseroli e Bisegna nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. E’ caratterizzato da una spaziosa sala pranzo con stufa a legna, cucina e due graziose camere in grado di ospitare coppie per un soggiorno romantico o piccoli gruppi di escursionisti che desiderano esplorare una delle più affascinanti e remote aree del Parco.

35

a partire da
Rifugio di Prato Rosso

Rifugio di Prato Rosso

Pescasseroli (1536 m slm)

Il Rifugio Principessa Maria di Piemonte, più comunemente conosciuto come Rifugio di Prato Rosso è situato a Pescasseroli e immerso in una delle più belle e interessanti faggete del territorio dell’area protetta. All’interno una scala a pioli permette di raggiungere un doppio soppalco in legno e il locale notte con 9 comodi posti letto.

20

a partire da
Il Rifugio Acquasfranatara, lungo fiancheggiato dai grandi faggi della Val Fondillo

Stazzo Acquasfranatara

Opi (1240 m slm)

Lo stazzo Acquasfranatara di Val Fondillo nasce dal recupero di un vecchio ricovero pastorale e rientra nel piano strategico del rifugio diffuso attivato anche nel Comune di Opi. Recentemente ristrutturato offre una semplice ospitalità con una spaziosa sala da pranzo con cucina a legna e un sistema con panche e soppalco in legno in grado di ospitare 9 persone.

15

a partire da